Boston Public LIBRARY

Potevo perdermi la prima biblioteca municipale pubblica degli Stati Uniti?

La prima a consentire il prestito di libri?

E la prima biblioteca al mondo in cui è stata aperta una sezione interamente dedicata ai bambini?

Certo che no! E’ stata una delle mie prime tappe in città 😉

 

La biblioteca

Situata su un lato della bellissima Copley Square, la BPL è magnifica ed imponente. Fondata nel 1848, pensate che attualmente ha una collezione di oltre 22 milioni di libri, compresi documenti rari, che la rende la seconda più grande degli Stati Uniti.

La biblioteca è composta da due edifici, lo storico McKim Building e il più recente e moderno Johnson Building

L’ingresso è costituito da tre enormi arcate e ornato da grappoli di lanterne in ferro battuto. Ad accogliere cittadini e viaggiatori ci sono le statue di Arte e Scienza, mentre se si osservano le porte di ornate di bronzo, troverete le rappresentazioni di Music, Poetry, Truth, Romance, Knowledge e Minerva, la dea della saggezza.

Da sempre è denominata “Palace for the people“, il palazzo della gente: non è una cosa stupenda?

 

Gli interni

Gli interni sono splendidi! Dalla hall ci si incammina su per il maestoso scalone in marmo bianco, dove due enormi e fieri leoni, che commemorano i reggimenti di fanteria della Guerra Civile del Massachusetts, danno il benvenuto in questo tempio della conoscenza. E poi è tutta meraviglia! *_*

 

The Chavannes Gallery

Dipinti dal famoso artista francese Pierre Puvis de Chavannes, splendidi affreschi adornano le pareti della grande scalinata del palazzo McKim e la galleria del secondo piano. L’affresco centrale raffigura “Le Muse dell’ispirazione Ave lo Spirito della Luce”.

 

Bates Hall

In questa sala di lettura scoppia il vero amore: i soffitti a cassettoni, le luci fioche, le abat jour verdi, le pareti ricoperte di libri, il silenzio e un’atmosfera che più suggestiva non di può…

Impossibile resistere alla voglia di sedersi e sfogliare un libro!

E infatti io non ho resistito 😉

 

The Abbey Room

Gli affreschi che decorano questa sala dai colori caldi al secondo piano dell’edificio McKim, sono composti da una serie di 15 pannelli con 150 figure a grandezza naturale che illustrano la leggenda del Santo Graal dipinta da Edwin Austin Abbey.

Nella sala si possono anche ammirare un antico camino in marmo francese sosso, boiserie in rovere moro e un soffitto con travi a vista modellato secondo quello della biblioteca del Palazzo Ducale di Venezia. Insomma tanta roba!

 

The Sargent Gallery

L’artista americano John Singer Sargent trascorse 29 anni della sua carriera ad adornare l’imponente galleria al terzo piano del McKim Building tra il 1890 e il 1919. Il risultato (e che risultato!) è il suo insolito e controverso affresco Triumph of Religion.

 

Norman B. Leventhal Map Center

Altro gioiello della BPL è il Norman B. Leventhal Map Center, una delizia per chiunque abbia un interesse, anche passeggero, per il mondo delle mappe e della cartografia. Ho letto che cè sempre qualcosa di meraviglioso da vedere qui, con migliaia di mappe che risalgono dal 15°secolo fino ai giorni nostri, semplicemente una festa per gli occhi.

E mannaggia l’ho trovata chiusa per ben due volte 🙁

 

Il cortile

Dopo aver sperimentato la magnificenza dei ricchi interni, da vedere è il tranquillo cortile interno circondato da colonne e archi. Qui, ascoltando lo scorrere dell’acqua della fontana centrale, si assapora la quiete di questo luogo, centralissimo eppure un po’ fuori dal mondo.

 

Impossibile non rimanere affascinati da questo labirinto di sale, di arte e di architettura! Un luogo magico per accaniti lettori e amanti delle biblioteche, ma non solo. Chi si farà rapire dal bello da cui è circondato ne rimarrà incantato.

 

Eh sì, dalla Boston Public Library, si esce con qualcosa di più di un semplice libro. E come spesso accade a Boston si respira la storia ♥

Che fortunelli questi bostoniani ad avere un posticino del genere dove andare a studiare, a lavorare, a leggere!

E a voi piace scoprire le biblioteche delle città?

 

 

Il poeta

Dall’altra parte della Dartmouth Street, di fronte all’ingresso centrale, si trova un monumento del 20°secolo dedicato al poeta e filosofo libanese Kahlil Gibran che, da giovane immigrato, si è formato nella biblioteca pubblica di Boston. L’iscrizione del monumento rimanda all’edificio McKim e recita: “Era nel mio cuore aiutare un poco, perché sono stato aiutato tanto”, un estratto da una lettera allegata al lascito generoso di Gibran alla biblioteca.

 

 

Info pratiche

Ingresso: gratuito

Orari: lunedì – giovedì 9-21; venerdì e sabato 9-17; domenica 13-17

Come arrivare: metro linea verde fermata Copley

Tour: la biblioteca offre tour gratuiti che mettono in evidenza l’architettura del famoso edificio, così come le numerose opere di famosi scultori e pittori. Le visite durano circa 1 ora e sono fornite da guide volontarie.